METAEDUCAZIONE

AMBIENTE

NEWS

Progetti Orti sinergici nelle scuole "L'arte di coltivare lasciando fare alla terra".

Questo progetto nasce dall’amore per i bambini e per la terra.

Amore per la terra che mai come ora è bisognosa di cure e di rispetto e amore per i bambini che ne saranno gli eredi.

Insegnando loro, mediante l’osservazione e l’esperienza diretta, a proteggerla, rispettarla e a meravigliarsi della sua generosità cresceremo una
generazione di persone capaci di diventarne i custodi in maniera responsabile.

Abbiamo proposto alle scuole milanesi, ovviamente
a quelle che dispongono di un giardino, la realizzazione di un orto sinergico.
Può essere di dimensioni anche ridotte, dipende dallo spazio e dalle energie disponibili.

Nell’orto sinergico le piante e la terra collaborano
insieme per prosperare, le piante crescono rigogliose e la terra diventa sempre più fertile, senza bisogno di fertilizzanti e antiparassitari. Questo magnifico equilibrio è reso possibile dall’osservazione
dei metodi della natura e dalla loro applicazione all’arte del coltivare.

Nell’orto sinergico si coltiva su bancali alti circa 40 centimetri che vengono formati secondo un progetto
che tiene conto dell’esposizione e della conformazione del terreno. Questi bancali non verranno più demoliti infatti l’orto sinergico è un orto permanente.

La terra non viene calpestata o compattata così rimane soffice e le radici penetrano con più facilità. Così facendo
rispettiamo anche la vita dei milioni di microorganismi che la popolano e che sono i principali artefici della sua fertilità insieme a funghi e lombrichi.

L’orto sinergico è un orto vario, colorato e poetico. Imitando la natura che fa crescere insieme tante varietà,
coltiveremo sullo stesso bancale diversi tipi di piante
perenni e stagionali ma anche fiori e aromatiche.

Decideremo la posizione di ogni pianta in base alle sue specifiche esigenze e faremo in modo di creare un
equilibrio tra tutte le varietà in modo da ottenere un sistema
stabile e produttivo. Ci sono piante che fissano l’azoto nel terreno, altre che lo consumano, piante che difendono dagli insetti nocivi e altre che attirano quelli benefici.

La natura protegge sempre la terra con una copertura vegetale per evitare il dilavamento dovuto alla pioggia o l’eccessiva evaporazione dovuta al sole. Anche noi nell’orto sinergico
faremo la stessa cosa utilizzando la pacciamatura di erba secca, foglie o paglia che servirà anche a limitare la crescita delle erbe spontanee.

E poi penseremo anche a risparmiare acqua, cercando quando è possibile di usare quella piovana mediante un sistema di
raccolta e distribuzione ma anche utilizzando l’irrigazione a goccia che idrata il terreno in profondità.

Nell’orto la sinergia tra piante produce prosperità e allo stesso modo può succedere tra le persone!!

Ideazione Architetto Pary Burlando Coordinamento e realizzazione Cristina Mirra Associazione Metaeducazione Sede legale Via Bisnati 4, Milano Tel 366 2601354 – info@metaeducazione.it